La santella dei Caduti di Monticelli fu costruita dopo la fine della Grande guerra in memoria appunto dei caduti del paese, i cui nomi sono riportati in una lapide. In seguito furono accolti anche i nomi dei giovani morti nella Seconda guerra mondiale.

La santella del Crocifisso di Verolavecchia è collocata appena oltre il cimitero, sulla strada provinciale che porta a Borgo San Giacomo. Ha una architettura molto semplice. All’interno presenta un Cristo crocifisso su fondo azzurro: il dipinto, piuttosto recente, non è in buone condizioni.

La nuova santella di Maria Ausiliatrice, in via Monte Santo ancora a Verolavecchia, è un tipico esempio di devozione molto recente. È stata fatta costruire, infatti, dal signor Pietro Gozzoli nel 1991, e benedetta il 24 maggio di quell’anno, in occasione del 50° anniversario dell’ordina­zione sacerdotale di don Angelo Callegari, parroco di Verolavecchia. È stata riprodotta anche in una immagi­netta a ricordo dell’evento.

Tutti gli anni il 24 maggio il signor Gozzoli, a sue spese, organizza presso la sua santella una messa e una festa, con la partecipazione della banda, della Schola Cantorum e di tutta la popolazione del paese.


Monticelli: Monumento ai Caduti.

Verolavecchia: santella del “Crocifisso”.

Verolavecchia: santella di “Maria Ausiliatrice”.

Verolavecchia: Immaginetta ricordo della benedizione della santella di “Maria Ausiliatrice” (24 maggio 1991).

© 2009 - 2020, GAFO-Quinzano.it