Non tutto il patrimonio delle immagini sacre popolari è, per fortuna, andato completamente disperso.

Il nostro problema di oggi è quale senso dare alla salvaguardia delle opere rimaste: le conserveremo così come sono arrivate a noi, oppure dobbiamo metterci mano? le dobbiamo restaurare nella forma originaria, o possiamo interpretarle liberamente, secondo l’uso dei nostri avi che, generazione dopo generazione, lasciavano ciascuno l’impronta del proprio passaggio? o, in fin dei conti, è meglio che dimentichiamo questa forma di arte ingenua e incolta, che non corrisponde più ai ritmi di vita della nostra civiltà contemporanea?


Verolanuova: via Castello. “Madonna col Bambino” (anni ‘70).

(anni ‘90).

Verolanuova: via Zanardelli. “La Pietà” (anni ‘70).

(anni ‘90).

Verolanuova: via Gaggia. “Madonna col Bambino” (anni ‘70).

(anni ‘90).

Verolanuova: via Castellaro. “Madonna col Bambino” (anni ‘70).

(anni ‘90).

Verolanuova: via Castellaro. “Madonna e santi” (anni ‘70).

(anni ‘90).

© 2009 - 2020, GAFO-Quinzano.it