Una delle corti rurali è ancora denominata lazzaretto, dalla destinazione di quel luogo in tempi meno felici, forse a seguito di una delle epidemie di colera dell’800.

Ormai in grave stato di abbandono, conserva interessanti esempi di architettura rurale, come le abitazioni dei braccianti e le loro pertinenze, quali si usavano nelle cascine fino agli anni 50 del secolo XX.

Meriterebbero senz’altro un appropriato recupero, per scongiurarne l’imminente crollo definitivo.

© 2009 - 2020, GAFO-Quinzano.it