Il palazzo, dal 1892 al 2000 sede della Scuola Materna, si affaccia su viale Gandini.

Costruito a margine dei terragli a sud della fossa che circondava il borgo fortificato (riempita negli anni 40 dell'800), presenta una struttura ottocentesca con una gradevole facciata neoclassica.

Recentemente è stato ristrutturato dall’ing. Giuseppe Barezzani e dagli architetti Pietro Saleri e Giorgio Frassine per adibirlo a nuova sede municipale. Il corpo principale è stato collegato alla struttura confinante sul lato est, che fino al 2006 ospitava la biblioteca. Le due parti, viste dall’interno, appaiono unitariamente articolate.

Il porticato interno ad archi su colonne toscane e la luminosa galleria sovrastante si affacciano sul cortile e costituiscono due grandi corridoi di accesso agli uffici.


 

© 2009 - 2020, GAFO-Quinzano.it