mappa asburgica 01 wChi di mestiere o per diletto si dedica alla ricerca storica sul proprio territorio ha insieme la necessità e la curiosità di potersi dedicare alla consultazione delle carte topografiche storiche. Purtroppo però le vecchie mappe sono rare, spesso preziose, e conservate in archivi e biblioteche difficilmente accessibili.

Ma ci sono, per fortuna, alcuni importanti archivi che mettono a disposizione degli utenti del web riproduzioni di mappe di grande interesse storico: ne suggeriamo un paio, che saranno certamente intriganti per il lettore curioso.

L'Archivio di Stato di Milano, mediante il Progetto Divenire (Atlante dei catasti storici e delle carte topografiche della Lombardia), mette in rete numerose planimetrie del secolo XIX, esplorabili dal computer di casa fino a una definizione piuttosto alta. Riportiamo qui di sèguito i link alle dettagliatissime carte d'età napoleonica di Quinzano, Gabbiano, Padernello, Verolanuova, Verolavecchia e Monticelli, coi rispettivi territori (datate tra il 1805 e il 1807).

Mappe di altri centri o di altri periodi dell'800 si possono trovare nello stesso sito mediante il motore interno di "ricerca a testo libero".

Unico inconveniente è che al dettaglio minuzioso dei singoli centri abitati e territori si contrappone la mancanza di prospetti d'insieme.

Questa si recupera invece in un'altra raccolta di geografia storica reperibile sul sito Historical Maps of the Habsburg Empire: la pagina che contiene il Lombardo-Veneto è The Secondo Military Survey (1806-1869) (qui lo zoom sul nostro circondario). Qui le planimetrie storiche, meno definite rispetto alle precedenti ma collegate le une alle altre, sono sovrapposte all'immagine di Google Maps, consentendo così un confronto fra la situazione del territorio di metà '800 con quella attuale.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

sito realizzato con Joomla! - a cura di Tommaso Casanova
© 2009-2015 - GAFO-Quinzano
Joomla templates by a4joomla