legato

Istituto di diritto successorio consistente nell’attribuire a favore di un soggetto un bene dell’asse ereditario. Il legatario si distingue dall’erede perché questo è chiamato a subentrare totalmente o per una quota nei rapporti giuridici, attivi e passivi, del testatore, così da assicurarne la continuità giuridica e patrimoniale; il legatario è invece titolare e destinatario di una singola disposizione da parte del testatore. Nel diritto canonico si dice legato pio (o fondazione) un bene i cui redditi siano destinati in perpetuo a scopo di culto, con personalità giuridica propria, o semplicemente come parte aggregata ai patrimoni di determinati soggetti (confraternite, altari, cappellanie).

© 2009 - 2019, GAFO-Quinzano.it