eremita, heremita, heremitta, romito.

In senso proprio, il termine indica chi, dedito alla contemplazione e alla preghiera, si apparta dal mondo vivendo in un eremo. Nell’ambito dei documenti di cui si occupa questo libro, l’eremita (romito, in dialetto romét) è il custode di una chiesa campestre, che abita nella casa adiacente, ne gestisce le strutture, ne promuove il culto, spesso ne contende le offerte alla parrocchia o al comune.

© 2009 - 2019, GAFO-Quinzano.it