corporale.

Così chiamato perché vi viene posato il corpo di Cristo, è un quadrato di lino su cui il sacerdote depone le specie eucaristiche e i vasi sacri (calice e patena) durante la messa, e veniva portato all’altare dentro una borsa (lat. bursa, o crumèna) del colore liturgico della celebrazione. Poiché doveva contenere l’ostia consacrata, veniva piegato tre volte, per evitare che eventuali frammenti ne cadessero; altrettanto scrupolose erano le regole per la prima lavatura, che doveva essere fatta in recipienti appositi da un sacerdote o da un diacono; l’acqua poi veniva versata nel sacrario.

sito realizzato con Joomla!
© 2009-2017 - GAFO-Quinzano