consacrazione.

È il passaggio compiuto in forma legalmente valida di una persona o di un oggetto dall’ordine profano a quello sacro, per mezzo di un rito. Oltre a quella eucaristica, esistono la consacrazione dell’altare fisso, della pietra sacra per l’altare mobile, del calice e della patena, e di una chiesa. La consacrazione (o dedicazione) della chiesa, che di solito avveniva insieme con quella dell’altare maggiore, era celebrata dal vescovo con un rito fastoso e complesso, composto di processioni, aspersioni di acqua benedetta, unzioni col crisma e con l’olio dei catecumeni sull’altare e in dodici punti sulle pareti della chiesa stessa, e con la collocazione nell’altare di reliquie di santi martiri. La data della consacrazione diveniva poi una solennità annuale per la chiesa.

© 2009 - 2019, GAFO-Quinzano.it