gafo logo circIl simbolo del GAFO-Quinzano è stato amichevolmente realizzato nel 1987 da Giacomo Andrico (oggi affermato scenografo e regista, tra gli animatori culturali della fondazione del Castello di Padernello).

Si tratta della elaborazione grafica di un affresco del secondo '500, emerso e staccato, insieme ad altri tre, negli anni 1970 nel corso di una ristrutturazione del locale in cui si trovava (casa della famiglia Cavalli in via Marconi, appena a nord del ponte di Passaguado sulla Savarona vecchia). Mentre, però, i tre affreschi di minore interesse e qualità si sono conservati (oggi in una collezione privata), del primo, che tra tutti è il più significativo e storicamente rilevante, si sono perse le tracce: ne sopravvivono soltanto una sgranata polaroid, e una copia moderna non fedelissima.

Questa è certo la più celebre e bella immagine del Castello di Quinzano, dipinta con intento abbastanza realistico, pur nella sua  ingenua semplicità e relativa idealizzazione.

castello cavalli 01Al centro campeggia la rocca di pianta circolare con la porta settentrionale, detta di Mercato, per cui si entrava venendo da Brescia; ai lati della porta le basse cortine dei bastioni lasciano intravedere alcuni edifici dell’abitato interno, tra cui spiccano due torri sottili: quella di San Faustino (a destra) e forse la cosiddetta Toresella (a sinistra), che ha lasciato il suo nome al quartiere del Torricello. Sull’estremità occidentale delle mura (a ds), in corrispondenza della chiesa di San Faustino, si nota una sorta di contrafforte abbastanza pronunciato; sul fronte orientale della cortina (a sin) emerge una piccola rocca circolare.

Molti dettagli che nella fotografia sfuggono, vengono invece rilevati con precisa fedeltà dalla grafica del logo, che ci restituisce quanto meno l'impronta di ciò che vedevano i viaggiatori giungendo a Quinzano da Brescia, tra la metà del '400 fino almeno a quella del '600.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

© 2009 - 2019, GAFO-Quinzano.it